Oro, platino, mantovana o francesina…

Abbiamo chiesto a Cristina, titolare della storica Gioielleria Nardi di Bientina, quali siano le tendenze per le fedi del 2015. Ecco di seguito le indicazioni dell’esperta per come scegliere la fede più adatta a voi …perché di fedi ce ne sono davvero per tutti i gusti.

Tra fascette classiche o di design moderno, rielaborazioni orafe, in oro giallo, rosso, bianco o addirittura in platino, i modelli più comuni sono: la francesina, la mezzatonda, la mantovana e la piatta.

Per la donna la fede può essere addirittura differenziata ed impreziosita con un diamante o con altre pietre preziose incastonate al centro. All’interno dell’anello la tradizione vuole che vengano incisi la data delle nozze e il nome del partner.

CLASSICA: tonda e smussata normalmente realizzata senza pietre preziose, in oro giallo, dall’interno piatto e liscio è larga circa 4mm, la sua sezione è molto fine quindi risulta perfetta per chi ama la tradizione e soprattutto non è abituato ad indossare anelli. Anche il prezzo è decisamente “comodo”.

FRANCESINA: è una fede sottile, leggermente bombata e piatta all’interno (il peso si aggira solitamente tra i 3 e i 5 gr.) solitamente di oro giallo, tondeggiante e con i bordi smussati. è poco invasiva e comoda! Anche in questo caso la cifra è light.

MANTOVANA: altro anello piuttosto tipico per le nozze data la sua semplicità. A differenza della Francesina è più alta, pesante e satinata (6 mm con un peso fra i 3 e i 10 gr.) con l’interno piatto. Il prezzo cresce sensibilmente data la maggior quantità di materiali adoperati…

FEDE COMODA: garantisce un’indossabilità mai provata prima; grazie alle rotondità presenti all’esterno e all’interno dell’anello, regala una scorrevolezza maggiore rispetto alle fedi classiche offrendo un comfort straordinario.

SECONDO IL GALATEO…

Le fedi sono il simbolo della reciproca promessa, il legame dell’anima, che viene donato e ricevuto per sugellare un legame eterno. Ricordate che il giorno del vostro matrimonio, l’anello di fidanzamento dovrà essere indossato nell’anulare della mano destra. Quello della mano sinistra dovra essere libero per ricevere la tanto attesa fede nuziale.

CHI LE ACQUISTA: La tradizione dice che l’acquisto delle fedi spetterebbe allo sposo. In realtà sempre più spesso i due fidanzati vanno insieme a comprarle e se le regalono reciprocamente come ultimo dono da non sposati.

CHI LE CUSTODISCE: Proprio perché è un ruolo di grande responsabilità, si dovra scegliere una persona di cui ci si fida ciecamente. Sia per il valore materiale degli anelli, sia per evitare di sposarsi senza le proprie fedi. Secondo il galateo sarà il primo testimone dello sposo a custodirle gelosamente fino al matrimonio.

SCRIVICI

Sending

©2019 Toscana Sposi è una creazione web VISIVidea

or

Inserisci le tue credenziali d'accesso

Forgot your details?